Cerca
  • Paolo Padovani

La (probabile) sofferenza degli immobili da ristrutturare

Nel panorama immobiliare attuale si stanno mettendo in luce alcune realtà imprenditoriali, alcune piccole, altre maggiormente strutturate, che agevolano incredibilmente la vendita di un particolare segmento di immobili che nel prossimo futuro in caso di vendita potrebbero avere maggiori difficoltà realizzative in termini economici, ovvero quelli usati da ristrutturare; questo nuovo approccio nei confronti di chi deve vendere questa tipologia di immobili era in rapida espansione già prima dell’emergenza coronavirus, ma ora assume ancora maggiore importanza, vediamo perché:

vendere oggi un immobile da ristrutturare, nel periodo che ci aspetta, non sarà per niente facile per tanti motivi; è infatti opinione comune, suffragata dalle prime previsioni di esperti di settore, che la domanda di mercato si sposterà su immobili prevalentemente nuovi in modo che siano adattabili alle nuove esigenze, quelle che “le reclusioni forzate” hanno messo in evidenza: spazi accessori (balconi ad es.), ma soprattutto un ripensamento della distribuzione interna che preveda spazi per lo studio od il lavoro “on line”, l’ormai noto “smartworking”, che necessitano anche di accorgimenti impiantistici evoluti, “angoli” di casa divenuti indispensabili.

Particolari non riscontrabili in un appartamento di 30/40 anni.

Quindi un immobile da ristrutturare, in caso di vendita, risulterebbe essere “fuori mercato”, con l’ovvia conseguenza di doverlo “svendere”; a meno che prima non lo si ristrutturi adattandolo a queste esigenze, aspetto tutto sommato semplice ma oneroso, cosa che (ovvio) nessun proprietario-venditore ha solitamente intenzione di fare. Quale la soluzione?

La soluzione risiede proprio in queste Società (e nelle agenzie immobiliari che con loro collaborano) che, con sfumature diverse, hanno generalmente questa metodologia operativa:


  • valutano l’immobile, quasi sempre con l’ausilio della agenzia immobiliare.

  • fissano il prezzo “garantito” al proprietario sin da subito.

  • ristrutturano l’immobile a proprie spese (adattandolo alle esigenze del mercato)

  • lo rivendono (in tempi brevi e ad un prezzo certamente più conveniente) anche arredandolo in “home staging”.

  • saldano il prezzo garantito al venditore, maggiore di quello che avrebbe realizzato.

  • in alcuni casi “cedono” a quest’ultimo le agevolazioni fiscali della ristrutturazione quale ulteriore vantaggio economico.

  • nel caso (rarissimo) di ritardi nella vendita, le società saldano comunque il prezzo inizialmente garantito, nei tempi concordati.

Il risultato ottenuto è francamente eccellente perchè, soprattutto in un momento di incertezza come quello che stiamo vivendo, il proprietario trova le seguenti agevolazioni:

  • la certezza, sin da subito, del prezzo che realizzerà

  • la certezza dei tempi in cui si realizza la cifra prestabilita.

  • la certezza che sarà una cifra superiore a quella che avrebbe realizzato senza ristrutturare l’immobile.

  • agevolazioni fiscali per gli anni a venire (che equivalgono a guadagni ulteriori)

Chiaramente, queste società utilizzano, giustamente, la capillarità delle agenzie immobiliari per le segnalazioni di appartamenti in vendita con le caratteristiche sopra descritte e quindi l’invito, qualora abbiate anche solo la necessità di avere una idea del tipo di operazione e possibile realizzo, di consultare il Vostro consulente immobiliare di fiducia.

Anche chi Vi scrive.





235 visualizzazioni

045 803 5727

©2020 di L'immobiliare.com Verona Centro. Creato da Agrimcasa Srl