Cerca
  • Paolo Padovani

Videomarketing - progetto di comunicazione immobiliare

Cosa stiamo combinando?


Stiamo cercando, progettando, scoprendo nuove forme di comunicazione dedicate al settore immobiliare attraverso lo strumento video, uno strumento sempre più diffuso nel settore della commercializzazione di immobili, ma che necessita di qualche nuovo spunto; il progetto, nato in collaborazione tra L’immobiliare.com Verona e Taeda Communication (nota agenzia di comunicazione di Verona) coniuga due distinti obiettivi:

- Cercare forme di comunicazione adeguate per immobili di prestigio – luxury

- Costruire video innovativi, diversi, un format “che non si è ancora visto”.



Riteniamo infatti che ci sia necessità nel panorama della comunicazione immobiliare, soprattutto in quella dei segmenti degli immobili di pregio (ma anche semplicemente signorili) di andare oltre a video-selfie che sanno molto di televendita, passando a prodotti nuovi e di maggior professionalità.

Il primo step è stato il tipico brainstorming nel quale si sono messe a fuoco sia le esigenze del prodotto di segmento luxury, sia il giusto rapporto tra prodotto immobiliare e prodotto-servizio (valorizzazione della Agenzia) e poi una storytelling di massima per iniziare a raccontare tutti questi aspetti cercando però di uscire dagli schemi, come video, come racconto, come riprese. Certamente privilegiando la qualità, che vuol dire collaborare con professionisti, con adeguata capacità ed attrezzature. Alti costi? L’alternativa è il classico video con l’IPhone…



Poi, stiamo parlando di una Villa Liberty di circa 1.000 mq (clicca sulla foto per vedere maggiori particolari) nel più esclusivo quartiere di Verona, c’è stata l’analisi della documentazione disponibile e la visita all’immobile, ad oggi un cantiere in fase di partenza e quindi non facile da illustrare, ma proprio per questo la sfida si è fatta ancora più interessante, per questo c’era bisogno di una seria agenzia di comunicazione creativa e con idee (che non sveleremo, se non in parte, fino a video pubblicato) che sapesse mettere a confronto qualcosa che oggi non si vede con “quello che sarà”.



In questo hanno giocato un ruolo fondamentale “i clienti” (in che modo? No, continuate pure a leggere ma non ve lo diciamo…) con i quali si è voluto evitare di realizzare le solite scenette dell’arrivo estasiato all’immobile, del percorrere lo stabile all’esterno e all’interno ripresi di spalle mentre si cammina e con una mano leggermente si accarezza una superficie… già visto in cento video, in mille pubblicità. No, loro (Lei) hanno avuto un ruolo chiave proprio nel far immaginare, ma anche vedere, allo spettatore il salto, il sogno, la trasformazione dell’immobile da stato di cantiere ad oggetto del desiderio.



Non si è trattato di “qualche ripresa” fatta con strumenti a portata di mano, ma si è creato un vero e proprio “set cinematografico” in cantiere, studiando due, anzi tre, location all’interno dello stesso che dessero proprio il senso del divenire, del lavoro che si trasforma in costruito; tra l’altro una bellissima esperienza.

In tutto ciò, nel racconto, un ruolo importante l’ha avuto anche il drone che è stato utilizzato per una parte delle riprese; lo sottolineo (una parte delle riprese) perché si vedono video di ville e villette fatti con il solo drone che gira attorno alla zona dell’immobile e…fine.


No, gli ingredienti da mescolare sono molti, moltissimi e tra questi le riprese aeree, sicuramente tra quelle maggiormente emozionali, hanno avuto, anzi avranno, un ruolo importante ma non da protagonista.


Incuriositi abbastanza? Speriamo di sì, come speriamo e lavoriamo per confezionare un prodotto nuovo, diverso, di comunicazione immobiliare che ha sicuramente bisogno di innalzare il proprio livello qualitativo e se riusciremo in questo a dare il nostro piccolo contributo ne saremo contenti.

Prossimamente, su questi schermi…



99 visualizzazioni

045 803 5727

©2020 di L'immobiliare.com Verona Centro. Creato da Agrimcasa Srl